Home

ANDAREVERSO

Andare verso la realizzazione di un’idea, la soluzione di un problema, il raggiungimento di un obiettivo.
Andare, spostarsi, cambiare prospettiva.
Andare verso l’altro o verso se stessi, dotarsi di strumenti diversi, agire concretamente per la propria serenità.
Io sono Ilenia Di Carlo, felice di conoscerti.
Entriamo in contatto.



CHI SONO

Il coaching è un metodo di allenamento delle potenzialità. Si utilizza quando si vuole raggiungere un risultato specifico o quando si vuole apportare un cambiamento alla propria vita. Risponde all’esigenza di fare chiarezza, di maturare consapevolezza, di trovare la motivazione e la perseveranza per adottare comportamenti funzionali a quel cambiamento. Il coach affianca il cliente e costruisce con esso una partnership: i due sono coinvolti in un percorso di sviluppo e crescita che vede il cliente protagonista delle proprie scelte. Attraverso il metodo dialogico lo accompagna nell’esplorazione dei suoi desideri, ne ricerca i punti di forza, ne allena le potenzialità. E’ un percorso di responsabilità, ma non di dovere; di impegno, ma non di sacrificio. Il coaching non fa leva sulla mera forza di volontà, ma sulla motivazione ad agire, individuandola, chiarendola, rinforzandola. Le radici del coaching umanistico affondano nella filosofia classica (Socrate, Platone), nella teoria dello sport (Gallway), nella psicologia umanistica (Maslow) e positiva (Seligman).


DICONO DI ME

Ci sono momenti della vita in cui ci si sente bloccati ed è come girare a vuoto sempre sullo stesso punto. Per me il lavoro svolto durante gli incontri di Selfie è stato molto utile a sbloccare e sciogliere alcuni nodi. Sono riuscita a sentire la vicinanza autentica degli altri. Durante il percorso ho messo a fuoco obiettivi precisi, che non pensavo sarei più riuscita a raggiungere, li davo per persi. E invece li ho raggiunti, tutti. L’approccio di Ilenia con noi del gruppo di Selfie è stato molto particolare: di ascolto e di rispetto.
Noemi C.
Il percorso Selfie è stato un crescendo. Dopo il primo incontro non capivo esattamente dove mi avrebbe portata, poi ho scoperto man mano degli strumenti utili a capirmi meglio. A posteriori mi rendo conto che mi sento molto più carica e la sensazione è di essere più “sveglia”.
Chiara B.

ARTICOLI