Marzo 10, 2024 By Ilenia73d0d1c1

Il vero Capodanno è il primo settembre!

Io funziono così: in agosto, durante le vacanze, con dei meravigliosi tempi vuoti che durante l’anno sono solo un miraggio, riesco a sentire piccoli sogni, desideri, progetti, che riaffiorano magicamente come da sotto una pesante coltre di nebbia: quel corso che vorrei proprio fare, quella persona che non ho più cercato e con cui vorrei rientrare in contatto; o a volte cose più significative, come cambiamenti professionali o di stile di vita.

Fino a qualche tempo fa li lasciavo passare in me, senza agire; e a settembre venivano spazzati via come un disegno sulla sabbia, dalla marea di impegni nuovi o ritrovati.

Negli ultimi anni invece ho cambiato strategia: annoto su un foglietto questi desideri, idee, sogni che vengono a galla in agosto, e lo ripongo accuratamente in un libro. E poi considero il primo settembre il vero Capodanno!
Raramente durante l’anno mi è capitato di tornare a rileggerlo ma incredibilmente, dopo averle annotate, quelle riflessioni hanno continuato a lavorare dentro di me e molti di quei desideri si sono realizzati.
Forse anche per te Settembre è una fase dell’anno utile per rifocalizzare o aggiornare desideri e obiettivi.
Forse stai sperando:

  • in un avanzamento nel tuo lavoro
  • in un migliore equilibrio di vita
  • di trovare il coraggio per andare incontro a una nuova situazione sentimentale
  • di riuscire a tenere uno stile di vita più sano
  • di riuscire a superare l’ansia
  • di avvicinarti di più alle persone che ami
  • di liberarti di situazioni o relazioni che ti fanno sentire in gabbia
  • ecc ecc

Quali sono le modifiche che ti piacerebbe apportare alla tua vita ora?
Prova a porti alcune di queste domande per risvegliare o potenziare la tua motivazione ad agire:

  • Se non avessi paura del risultato, cosa farei adesso?
  • Cosa penso di me stesso o del contesto in cui mi muovo? Sono pensieri davvero fondati?
  • Quali sono i punti di forza che posseggo e che mi aiuteranno a realizzare questi desideri?
  • Chi o cosa potrebbe essermi di aiuto?
  • Cosa imparerei nel farlo?
  • A chi altro potrebbe tornare utile che io lo faccia?
  • Se avessi la certezza di raggiungere il mio obiettivo, qual è il primo passo che vorrei fare?

Prenditi un po’ di tempo per esplorare queste domande. E se ti va annota i tuoi pensieri; molti lo trovano utile.
Una volta che le idee scorreranno libere, inizierai probabilmente a sentirti eccitato e rinvigorito, desideroso di muovere il primo passo verso uno dei tuoi desideri. O potrai riporre quel foglietto dentro un libro, e lasciare che lavori dentro di te.
E in ogni caso…bhe…
Felice anno nuovo!